Le Segreterie Provinciali dei Sindacati Confederali SPI CGIL FNP CISL UILP UIL di Venezia organizzano per mercoledì 24 giugno 2015 alle 10 un presidio di fronte alla sede dell’INPS di Venezia per sollecitare la soluzione della situazione determinatasi a seguito della Sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo il blocco delle pensioni per gli anni 2012 e 2013.

  Il presidio si svolge in concomitanza con la manifestazione nazionale, in Piazza del Pantheon a Roma, promossa dalle Segreterie Nazionali.  La richiesta è che il Decreto Legge del Governo,  attualmente in discussione in Parlamento per la conversione, sia migliorato per renderlo più equo e rispondente alla Sentenza della Corte Costituzionale.  In particolare, SPI FNP UILP chiedono al Parlamento che sia ristabilito il “montante” delle pensioni in essere e che sia incrementato il loro importo mensile per impedire che il danno verso i pensionati divenga permanente.  Con i presidi intendiamo anche sollecitare il prosieguo del tavolo di confronto con il Ministro del Lavoro per affrontare e risolvere i problemi aperti nel sistema previdenziale e per i pensionati.  A questo presidio faranno seguito altre iniziative di mobilitazione e sensibilizzazione all’inizio del prossimo mese di luglio.

 Intanto il presidente dell'Inps Tito Boeri ha convocato i sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil per giovedì 9 luglio. Le tre sigle avevano richiesto unitariamente nei giorni scorsi un incontro urgente a Boeri per riprendere un rapporto "sereno e costruttivo con l'Istituto e per definire un nuovo protocollo di relazioni sindacali".