Sindacato Lavoratori Comunicazione
SLC segue come area contrattuale il settore dell’informazione del sistema radiotelevisivo , pubblico e privato, delle telecomunicazioni e delle poste, dello spettacolo, grafici e cartai.

SINDACO: IL CASINO’E' DELLA CITTA', NON E' TUO!  SCIOPERO IL 24 MAGGIO  Il comunicato stampa dei sindacati della casa da gioco veneziana
La sera del 18 maggio i lavoratori del Casinò di Venezia hanno detto Basta! E hanno votato lo sciopero per il 24 maggio, in concomitanza con la seduta del Consiglio Comunale che dovrà decidere del loro destino e di quello della Casa da Gioco, scrollandosi di dosso preoccupazione e rassegnazione, dando forza e legittimazione alle loro Rappresentanze.

PIANO B CERCASI, DISPERATAMENTE!
Premessa
Questo è quanto scrivevamo, unitariamente, il 21 dicembre 2016, proclamando scioperi per il 26 e 31 dicembre:
“”Le scriventi Federazioni ritengono inaccettabile la mancanza di iniziative aziendali che, come ripetutamente annunciato, avrebbero dovuto portare a nuovi splendori la casa da gioco. Nulla è successo in questo anno e mezzo dall'insediamento della nuova struttura dirigenziale, se non la conferma di ingressi e incassi in diminuzione, sinergie mancanti, marketing inesistente, relazioni industriali a spot.

TIM grande sciopero e manifestazione a Mestre dei lavoratori del Triveneto. Secondo l'azienda hanno aderito allo sciopero il 70% dei lavoratori al netto di permessi, ferie malattie etc. In corteo almeno 1500 secondo la Questura

 

POSTE venerdì 4 novembre Sciopero Generale . MANIFESTAZIONE REGIONALE DEL VENETO A MESTRE VIA TORINO DALLE ORE 9. CORTEO FINO ALLA DIREZIONE REGIONALE DI POSTE ITALIANE “Per fermare la privatizzazione di Poste Italiane Per difendere il nostro futuro”

Dal 26 luglio 2016 al 24 agosto 2016 sciopero dello straordinario e della flessibilità operativa di tutti i dipendenti di Poste Italiane - S.p.A. del Veneto. Assemblea e presidio dei lavoratori davanti alla sede regionale di via Torino a Mestre il 28 luglio dalle 15. Nella pagina il comunicato dei sindacati di categoria

Le scriventi Organizzazioni Sindacali comunicano alle Società de “Il Gazzettino”, de “Il Mattino”, de “Il Messaggero”, che sono state indette tre giornate di sciopero a sostegno della vertenza del Gruppo Caltagirone, che si è chiusa con un mancato accordo nella giornata del 22 marzo. Le tre giornate di sciopero del Gruppo Caltagirone sono proclamate per i giorni 29-30-31 marzo con iniziative territoriali a Venezia a Napoli e Roma

Il comportamento del Gruppo Caltagirone, è un concreto attacco ai diritti di tutti i lavoratori Poligrafici e un tentativo di destrutturare il Contratto Nazionale: pertanto le organizzazioni sindacali dichiarano un giorno di sciopero per tutto il Settore dei Poligrafici per giovedì 24 marzo 2016

Il Gazzettino non sarà in edicola domani 22 marzo 2016 perché è in corso da parte dei dipendenti poligrafici uno stato di agitazione dovuto alla scelta della proprietà di scindere alcuni settori dell'azienda ad una società di servizi.

Il Gruppo Caltagirone dopo tante menzogne esce allo scoperto. Francesco Gaetano Caltagirone e Azzurra Caltagirone (vice presidente della FIEG) destrutturano il CCNL dei lavoratori poligrafici, dopo avere intascato gli ultimi provvedimenti previsti dalla Legge di Stabilità per il settore dell’Editoria.

IL CASINO' DEL FUTURO lettera aperta al Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro 

SLC-CGIL di Venezia è estremamente preoccupata per le condizioni in cui versa il Casinò di Venezia e per gli andamenti in atto, che non lasciano intravvedere sostanziali inversioni di tendenza. Siamo insomma preoccupati per la tenuta dell'Azienda e, quindi, dei posti di lavoro, in una condizione di assetti societari e precarietà della tenuta economica e finanziaria, nella quale l'hanno precipitata scelte passate e le manovre di predisposizione della fallita subconcessione

CASINO VENEZIA- Lettera aperta unitaria dei sindacati ai vertici della Casa da Gioco. "Il confronto sul rilancio è in una fase di stallo". Lettera aperta delle Segreterie Provinciali di VeneziaSLC-CGIL FISASCAT-CISL, SNALC-CISAL, RLC, UGL-Terziario

Abbiamo trovato estremamente azzeccata la metafora delle rose e delle spine per rappresentare l'esordio del confronto con Ilaria Bramezza, nuova Presidente del Casinò di Venezia, avvenuto il 26 febbraio e la successiva rottura consumatasi con quello del 10 marzo, officiata poi con grande rilievo mediatico, scavando solchi che è complicato colmare.

Quando abbiamo letto il titolone di prima pagina e l'articolo de “La Nuova Venezia” di domenica 1 marzo, per un momento abbiamo temuto che a Ca' Vendramin Calergi si fosse tenuto un altro incontro, con la partecipazione di nostre controfigure