Società di servizi fiscali cerca candidati interessati alla partecipazione ad un percorso formativo GRATUITO, finalizzato ad un’eventuale assunzione a tempo determinato per la mansione di operatore fiscale, previa selezione finale

 

Inviare curriculum via e-mail a:

ricerca.personale[at]caafcgilvenezia.it

COMUNE DI VENEZIA, UN SECCO NO! ALLE IMPOSIZIONI E ALLE PROVOCAZIONI DEL SINDACO- Nel referendum sul contratto separato firmato da una sigla sindacale che rappresenta l'1.5% dei dipendenti, il NO è andato al 98.5%. Significativa la presenza dei votanti: 78% dei i più di tremila dipendenti del Comune. Grande soddisfazione della RSU che ora si aspetta una riapertura del tavolo di trattative

Prima di tutto è il servizio ai cittadini che viene messo in discussione nelle ipotesi di riorganizzazione della macchina comunale. Secondariamente il ruolo dei dipendenti che vedono sempre più umiliato il proprio ruolo professionale e retributivo.
Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro é alle corde dopo questo referendum. L’assurdo braccio di ferro che continua a portare avanti nei confronti di quella parte della città (ma anche dell’area Metropolitana di Venezia) che non sta dalla sua parte lo sta vedendo sempre più in difficoltà. In un incontro con un giornalista ha addirittura affermato che la RSU dovrebbe rendere pubblici gli elenchi dei votanti. Nel corso della conferenza stampa la Rsu si è detta disponibile a fornire gli elenchi: Davanti al tribunale del Lavoro