Segreterie Regionali Veneto

COMUNICATO STAMPA UNITARIO

Ogni primo del mese, giorno del pagamento delle pensioni, molti anziani si recano

nelle filiali bancarie per riscuoterle. Spesso infatti, pur avendo l'accredito sul conto

corrente, le persone anziane non utilizzano la carta bancomat.

Il probabile, se non certo, assembramento nelle filiali che si potrebbe creare il primo

aprile prossimo, desta molta preoccupazione per la tutela della salute della clientela e

dei dipendenti bancari.

Abbiamo quindi inviato ai prefetti della Regione una lettera invitandoli a porre in

essere ogni misura atta a garantire il rispetto delle disposizioni vigenti, nonché a

verificare le misure di sicurezza anti-contagio specifiche, in particolare nei giorni di

pagamento pensioni, a tutela della salute e dell’incolumità di tutti.

Desideriamo anche rivolgere un appello ai pensionati e alle pensionate venete che

hanno l'accredito della pensione su un conto corrente presso un istituto bancario

affinchè, a partire dall'1 aprile, prelevino la loro pensione dagli sportelli bancomat

senza accedere in filiale.

A coloro che fossero sprovvisti di carta bancomat, ricordiamo che in questo periodo

di assoluta emergenza sanitaria nazionale, l'accesso alle filiali può avvenire solo

previo appuntamento telefonico, al fine di evitare pericolosi assembramenti vietati da

disposizioni nazionali e regionali in tema di Covid19.

Ci appelliamo al vostro senso di responsabilità, al fine di tutelare la vostra salute e

quella dei dipendenti bancari: come i lavoratori di altre categorie, noi bancari sono

obbligati a lavorare perchè assicuriamo un servizio pubblico essenziale, e lo stiamo

facendo con grande senso di responsabilità, mettendo a repentaglio la nostra salute e

quella dei nostri famigliari, per non abbandonare clientela, famiglie e imprese.

Aiutiamoci a sconfiggere questo virus.

 

TUTELIAMO INSIEME LA SALUTE DI TUTTI!