Chi può richiedere gli ANF?
I lavoratori la cui somma dei redditi del proprio nucleo familiare è composta , per almeno il 70%,
da lavoro dipendente o da pensione.
Es. di ANF NON RICHIEDIBILE da genitori con figlio minore:
- Lavoratrice dipendente part time con reddito di 15.000,00€
- Coniuge libero professionista con reddito di 40.000,00€
- Reddito complessivo 55.000,00€ di cui solo il 27,27% da lavoro dipendente non sufficiente a poter
presentare domanda ANF.

Quando è indispensabile l’autorizzazione INPS prima di procedere con la domanda ANF?

Nel caso di personale separato o divorziato, nonché per le famiglie di fatto.
Analoga autorizzazione preventiva va richiesta nel caso di assegni per figli studenti o apprendisti, di età
compresa tra 18 e 21 anni, ma solo se facenti parte di nucleo familiare con più di tre figli di età inferiore a
26 anni.

Come fare domanda?
Bisogna presentare domanda direttamente all’INPS ed esclusivamente per via telematica con una delle
seguenti modalità:
- Nel caso si possegga il PIN personale, è sufficiente collegarsi al link
https://serviziweb2.inps.it/AnfDipInterWEB/ e implementare la piattaforma con le informazioni di
nucleo e redditi
- Nel caso non si possegga il PIN, è sufficiente richiedere al proprio Rappresentante sindacale come
avvalersi del servizio di supporto gratuito riservato dall’INCA agli iscritti FISAC CGIL
A domanda accolta, l’INPS comunicherà al datore di lavoro l’importo da erogare al richiedente
direttamente in busta paga

Quando fare domanda?
Dal 1° giugno 2019 è già possibile fare domanda per il periodo dal 1°luglio 2019 al 30 giugno 2020 avendo a
disposizione le informazioni relative ai redditi dichiarati nel 2018.

E’ possibile richiedere gli arretrati ANF?
E’ possibile richiedere gli ultimi 5 anni arretrati considerando il reddito complessivo dell’anno precedente a
quello di riferimento per il periodo richiesto.
Per richiedere ad esempio gli arretrati ANF
periodo luglio 2017 -> giugno 2018, bisogna indicare i redditi dichiarati nel 2016.

Quali redditi indicare sulla domanda?
I redditi di qualsiasi natura, sia del richiedente sia del nucleo familiare, compresi i redditi esenti da imposte
(ad esempio i premi di risultato con tassazione agevolata al 10%) o con ritenuta alla fonte, se superiori a
1.032,92€.

Come recuperare le informazioni sui redditi da indicare?
- Redditi indicati al rigo 4 del riepilogo 730 + eventuali compensi anno precedenti indicati al rigo 511 della
CU (certificazione lavoro dipendente): da indicare in colonna 1 della tabella A della domanda ANF
- Altri redditi rigo 1 + 2 + 3 + rigo 5 + 6 +7 +rigo 147 + 148 del riepilogo 730: da indicare in colonna 2 della
tabella A della domanda ANF.
- Redditi da premi di risultato se superiori a 1.032,92€ indicati nella casella 572 della CU

Da cosa dipende il valore degli ANF riconosciuti in busta paga ?
Il valore cambia in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare e in funzione del reddito
complessivo ( consulta le tabelle ANF variabili negli anni).
Il valore cambia anche in funzione del rapporto di lavoro: valore intero per i lavoratori full time o part time
da almeno 24 ore settimanali, o in valore ridotto per i lavoratori part time con meno di 24 ore settimanali.

Cosa fare se cambia il nucleo familiare?
Se ad esempio nasce un figlio è necessario presentare una nuova domanda ANF specificando da quale data
è variato il nucleo.
Anche per coloro che necessitano dell’autorizzazione, è necessario presentare variazione del nucleo e
procedere con nuova domanda ANF.

Cosa fare in caso di ulteriori domande o dubbi sulla presentazione della domanda ANF?
Rivolgiti al tuo Rappresentante sindacale FISAC CGIL e richiedi il supporto dell’INCA.

FISAC CGIL VENEZIA