Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazione e Credito

La FISAC organizza – nella CGIL – le lavoratrici ed i lavoratori delle banche, delle assicurazioni, delle società finanziarie, delle società di concessione per la riscossione dei tributi, della Banca Centrale e delle Authority.

 

 

 

 

 

DOCUMENTI

Assicurazioni e Appalto Bcc Credito Riscossione

ADESSO AVANTI SENZA RITARDI, IL PREMIO DI RISULTATO DEVE ESSERE PAGATO!

Cara/o Collega,
oggi avrebbe dovuto tenersi a Padova, presso la Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo, la prima riunione per la trattativa relativa all’erogazione del Premio di Risultato 2019 sui bilanci BCC del 2018.

Il giorno 24 settembre i Segretari Nazionali di settore si sono incontrati, a Bologna, per formalizzare la disdetta dei contratti collettivi nazionali per il personale dipendente delle imprese di Assicurazione (ANIA) / Assistenza (ex AISA) che scadranno il 31.12.2019.

COMUNICATO: Nelle giornate del 18, 23, 30 e 31 luglio, le Rappresentanze Sindacali di Genertellife hanno avviato un confronto con l’Azienda per trovare un’ intesa che ha portato alla sottoscrizione del verbale di accordo di prossimità disciplinato dall’art. 8 del D.L. n. 138/2011 convertito in L n. 148/2011, in deroga al D.Lgs n.87/2018 c.d. Decreto Dignità, con l’obiettivo di promuovere un aumento occupazionale e preservare l’investimento realizzato sotto il profilo di competenze e capacità operative per il personale attualmente assunto a tempo determinato.

In data odierna sono state discusse le condizioni per l’erogazione del Premio aziendale riferito all’anno 2019 e che sarà erogato a giugno 2020.

L’assemblea delle iscritte e degli iscritti alla FISAC CGIL del Gruppo Generali del Polo di
Mogliano Veneto, riunita il giorno 23 luglio, ha esaminato e discusso sull’ipotesi di accordo
aziendale per il premio di risultato variabile per l’anno 2020 raggiunto dal Coordinamento di
Gruppo in sede di trattativa.

Nelle giornate del 26-27 giugno, 2 luglio e 8 luglio sono proseguiti a Roma gli incontri di trattativa per il rinnovo del CIA di Gruppo Generali, con all’ordine del giorno il nuovo premio rendimento variabile (PRV ex EAV).

Chi può richiedere gli ANF?
I lavoratori la cui somma dei redditi del proprio nucleo familiare è composta , per almeno il 70%,
da lavoro dipendente o da pensione.
Es. di ANF NON RICHIEDIBILE da genitori con figlio minore:
- Lavoratrice dipendente part time con reddito di 15.000,00€
- Coniuge libero professionista con reddito di 40.000,00€
- Reddito complessivo 55.000,00€ di cui solo il 27,27% da lavoro dipendente non sufficiente a poter
presentare domanda ANF.

Nella mattinata di venerdì 31 maggio abbiamo presentato all’Abi la Piattaforma rivendicativa unitaria per ilrinnovo del Contratto Nazionale del Credito, approvata a larghissima maggioranza dalle Lavoratrici e daiLavoratori durante le circa mille assemblee svoltesi in maniera capillare in tutta Italia.Questi i risultati della consultazione: 99,31% di voti favorevoli 0,18% di voti contrari e 0,51% di astensioni.

E' stato definito il calendario per la convocazione unitaria delle assemblee finalizzate alla presentazione della piattaforma di rinnovo del CCNL ABI.
E' disponibile il pdf del calendario fra i documenti archiviati sezione "credito"

Roma, 15 marzo 2019. È stata approvata questa mattina dai segretari generali di Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin – Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi ed Emilio Contrasto – la piattaforma rivendicativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari. La piattaforma verrà ora sottoposta al vaglio di tutte le strutture sindacali sul territorio e delle assemblee dei lavoratori che partiranno dal prossimo 2 aprile e si concluderanno entro la metà di maggio.

Il giorno 20 febbraio 2019 si è svolto a Roma il programmato incontro per il rinnovo del Contratto Integrativo del Gruppo Generali. Il tema affrontato è stato quello legato all’EAV (erogazione aziendale variabile).

Riccardo Gresele Coordinatore Regionale Fisac delle BCC del Veneto e componente della delegazione trattante per il rinnovo CCNl delle Banche di Credito Cooperativo dopo i primi 5 giorni di assemblee con i lavoratori e le lavoratrici delle BCC si dichiara soddisfatto per la massiccia partecipazione di colleghe e colleghi e del livello di gradimento che ci porterà a sciogliere la riserva sull’ipotesi di rinnovo del CCNl BCC sottoscritta il 9 gennaio 2019 con percentuali di favore superiori al 90%.

E’ scontato il giudizio preoccupato e l’allarme che il caso di Eraclea, con le infiltrazioni malavitose nel tessuto economico e politico nel nostro territorio siano l’incipit di ogni ragionamento che le OO.SS. Confederali di Venezia esprimono sul caso di Eraclea.
Oltre quindi alla gravità della fattispecie, tale caso apre importanti questioni che debbono essere affrontate con urgenza.

da rassegna.it - Fisac Cgil:
finalmente i giudici iniziano a sanzionare gli accordi sottoscritti da Sna con sigle sindacali non rappresentative.
Gli ispettori non le hanno nemmeno trovate: all’indirizzo fornito c’era un club del Genoa.
Lo scorso 15 gennaio il tribunale di Forlì ha accolto il ricorso presentato dalla dipendente di un’agenzia assicurativa contro la illegittima applicazione del contratto collettivo nazionale sottoscritto da Sna (il sindacato nazionale degli agenti d’assicurazione). Nei giorni scorsi, invece, sono state depositate le motivazioni della prima sentenza emessa dal tribunale di Genova che respinge il ricorso di un agente assicurativo, aderente sempre a Sna, contro le sanzioni per mancato pagamento dei contributi dovuti a favore dei propri dipendenti comminate all’agente dagli ispettori dell’Inps. Ne dà notizia la Fisac Cgil nazionale.

I dipendenti di Unicredit dell’Area Commerciale di Venezia hanno dato un primo segnale preciso alla direzione di questa azienda, nella prima giornata l’elevata adesione allo sciopero ha portato alla chiusura di oltre l’80% delle filiali/agenzie/uffici.

 

Leggi l'intero comunicato

SCIOPERO DEI DIPENDENTI UNICREDIT DI VENEZIA LA PROSSIMA SETTIMANA

I dipendenti di Unicredit dell’Area Commerciale di Venezia hanno deciso che è il momento di dire basta all’azienda e per questo incroceranno le braccia e si asterranno dal lavoro nelle prime due ore di turno dei giorni 19 -20 e 22 Novembre. Attueranno inoltre, per la prima volta, un’ ora e mezza di sciopero virtuale e solidale, Presenziando al lavoro e devolvendo il controvalore economico dell' iniziativa in favore della Popolazione del Veneto colpita dalla grave ondata di maltempo, nel conto corrente appositamente aperto dalla Regione in UniCredit Banca.

Il quinto congresso della Fisac ha confermato come segretaria generale Francesca Salviato. La categoria dei bancari e degli assicurativi sta affrontando una fase complessa di crisi e di pesanti ristrutturazioni a livello nazionale e internazionale. E' per questo che la presenza dei lavoratori nel sindacato ha una valenza importante anche per la tutela degli utenti e dei cittadini 

Le scriventi Organizzazioni sindacali, unitamente alle Confederazioni CGIL, CISL e UIL, condannano fermamente l’iniziativa messa in atto a Venezia da Forza Nuova, che ha simbolicamente appeso, davanti alla sede dell’azienda in via Torino, cappi e volantini denuncianti suicidi quali “assassini di stato” come atto di accusa nei confronti di Equitalia.