Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazione e Credito

La FISAC organizza – nella CGIL – le lavoratrici ed i lavoratori delle banche, delle assicurazioni, delle società finanziarie, delle società di concessione per la riscossione dei tributi, della Banca Centrale e delle Authority.

 

 

 

 

 

DOCUMENTI

Assicurazioni e Appalto Bcc Credito Riscossione

Comunicato Stampa

 

Ennesima operazione anti camorra in Veneto: "Sempre più radicata e

preoccupante la presenza della criminalità organizzata, è il momento di

una reazione ferma e adeguata di tutta la società civile"

Dichiarazione di Silvana Fanelli (segreteria confederale Cgil Veneto),

Francesca Salviato (segreteria confederale Cgil Venezia)

"Le professioni svolte dagli arrestati e anche le cariche associative

ricoperte, al di là degli esiti dei processi che andranno celebrati, toglie

anche i dubbi residui, per chi ancora ne nutrisse, sull'incistamento - per

non dire peggio - della criminalità organizzata e dei metodi mafiosi nel

nostro tessuto produttivo.

Nella giornata di oggi, dopo quattro incontri, si è siglato tra le Segreterie Nazionali delle scriventi OO.SS ed ANIA un Protocollo contenente le linee guida per le future negoziazioni e accordi nei Gruppi e Aziende del Settore Assicurativo, che normeranno il lavoro agile una volta usciti dall’emergenza sanitaria in corso.

Oggi, 22 febbraio 2021, in videoconferenza, le parti sociali – First/CISL, Fisac/CGIL, F.N.A. e UILCA organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative nel settore assicurativo e nel comparto delle agenzie di assicurazione – e ANAPA Rete ImpresAgenzia, si sono incontrate con l’E.N.B.Ass. (Ente Bilaterale delle Agenzie di Assicurazione in Gestione Libera) per sottoscrivere l’Accordo Quadro Nazionale per l’istituzione dei Comitati Territoriali per il contrasto e il contenimento della diffusione virus Covid – 19 negli ambienti di lavoro e nelle sedi delle Agenzie di Assicurazione in Gestione Libera.

Bancari ABI ed Esattoriali

 

Totale di 5 giornate di permesso per ex-festività 2021

Care Iscritte e cari Iscritti,

si chiude un anno complicato che ha cambiato significativamente il contesto lavorativo e sociale con l'acuirsi di situazioni di difficoltà generalizzate.

 

In VENETO si entra in agenzia

SOLO CON MASCHERINA e APPUNTAMENTO

Riepiloghiamo di seguito in punti attinenti in particolare l’attività assicurativa secondo quanto

disposto tramite l’ordinanza del Presidente della Regione del Veneto emessa ieri, 13 aprile 2020:

IN VENETO IN BANCA SOLO CON MASCHERINA E APPUNTAMENTO

Come precisato dall'Ordinanza di ieri del Presidente della Regione del Veneto, ecco le

regole da seguire per lavorare e recarsi in banca:

COMUNICATO STAMPA UNITARIO

 

In questi ultimi giorni stiamo assistendo ad un “inasprimento” delle norme che regolano la vita di

relazione dei cittadini in questo periodo di pandemia.

Molte Regioni, molti Comuni, purtroppo ancora in ordine sparso, hanno emesso ordinanze che fissano

l’obbligo per tutti i cittadini che si trovano in un luogo pubblico di indossare guanti e mascherine.

Vogliamo precisare che come Sindacati dei lavoratori del credito e delle assicurazioni siamo

assolutamente favorevoli all’introduzione di ogni sistema di protezione, a tutela dei cittadini, e

ovviamente dei lavoratori.

Segreterie Regionali Veneto

COMUNICATO STAMPA UNITARIO

Ogni primo del mese, giorno del pagamento delle pensioni, molti anziani si recano

nelle filiali bancarie per riscuoterle. Spesso infatti, pur avendo l'accredito sul conto

corrente, le persone anziane non utilizzano la carta bancomat.

Il probabile, se non certo, assembramento nelle filiali che si potrebbe creare il primo

aprile prossimo, desta molta preoccupazione per la tutela della salute della clientela e

dei dipendenti bancari.

Che cos'è una molestia sessuale nei luoghi di lavoro. (interviste)

https://www.youtube.com/watch?v=kTiKjelWHMk

ADESSO AVANTI SENZA RITARDI, IL PREMIO DI RISULTATO DEVE ESSERE PAGATO!

Cara/o Collega,
oggi avrebbe dovuto tenersi a Padova, presso la Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo, la prima riunione per la trattativa relativa all’erogazione del Premio di Risultato 2019 sui bilanci BCC del 2018.

Il giorno 24 settembre i Segretari Nazionali di settore si sono incontrati, a Bologna, per formalizzare la disdetta dei contratti collettivi nazionali per il personale dipendente delle imprese di Assicurazione (ANIA) / Assistenza (ex AISA) che scadranno il 31.12.2019.

COMUNICATO: Nelle giornate del 18, 23, 30 e 31 luglio, le Rappresentanze Sindacali di Genertellife hanno avviato un confronto con l’Azienda per trovare un’ intesa che ha portato alla sottoscrizione del verbale di accordo di prossimità disciplinato dall’art. 8 del D.L. n. 138/2011 convertito in L n. 148/2011, in deroga al D.Lgs n.87/2018 c.d. Decreto Dignità, con l’obiettivo di promuovere un aumento occupazionale e preservare l’investimento realizzato sotto il profilo di competenze e capacità operative per il personale attualmente assunto a tempo determinato.

In data odierna sono state discusse le condizioni per l’erogazione del Premio aziendale riferito all’anno 2019 e che sarà erogato a giugno 2020.

L’assemblea delle iscritte e degli iscritti alla FISAC CGIL del Gruppo Generali del Polo di
Mogliano Veneto, riunita il giorno 23 luglio, ha esaminato e discusso sull’ipotesi di accordo
aziendale per il premio di risultato variabile per l’anno 2020 raggiunto dal Coordinamento di
Gruppo in sede di trattativa.

Nelle giornate del 26-27 giugno, 2 luglio e 8 luglio sono proseguiti a Roma gli incontri di trattativa per il rinnovo del CIA di Gruppo Generali, con all’ordine del giorno il nuovo premio rendimento variabile (PRV ex EAV).

Chi può richiedere gli ANF?
I lavoratori la cui somma dei redditi del proprio nucleo familiare è composta , per almeno il 70%,
da lavoro dipendente o da pensione.
Es. di ANF NON RICHIEDIBILE da genitori con figlio minore:
- Lavoratrice dipendente part time con reddito di 15.000,00€
- Coniuge libero professionista con reddito di 40.000,00€
- Reddito complessivo 55.000,00€ di cui solo il 27,27% da lavoro dipendente non sufficiente a poter
presentare domanda ANF.

Nella mattinata di venerdì 31 maggio abbiamo presentato all’Abi la Piattaforma rivendicativa unitaria per ilrinnovo del Contratto Nazionale del Credito, approvata a larghissima maggioranza dalle Lavoratrici e daiLavoratori durante le circa mille assemblee svoltesi in maniera capillare in tutta Italia.Questi i risultati della consultazione: 99,31% di voti favorevoli 0,18% di voti contrari e 0,51% di astensioni.

E' stato definito il calendario per la convocazione unitaria delle assemblee finalizzate alla presentazione della piattaforma di rinnovo del CCNL ABI.
E' disponibile il pdf del calendario fra i documenti archiviati sezione "credito"