FIOM- Riconfermato segretario Generale Antonio Silvestri nel congresso che si è tenuto a Mirano l'11 e 12 ottobre . Nella pagina il Documento Politico del sesto Congresso della Fiom Cgil Metropolitana di Venezia

Il Congresso approva la relazione del Segretario Generale uscente Antonio Silvestri, le conclusioni del Segretario Nazionale della Fiom Cgil Rosario Rappa e i contributi degli interventi che si sono svolti nelle giornate dell’ 11 e 12 ottobre.
La strumentalizzazione della crisi e le politiche adottate, sono intervenute pesantemente sui diritti e sulle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori.
Le politiche di austerità e le sue conseguenze sulle condizioni materiali hanno comportato una rottura profonda del meccanismo della rappresentanza dei cittadini e dei lavoratori.
Le risposte si sono concretizzate con la disaffezione dalla politica da una parte e con le pulsioni securitarie dall’altra.
Il Congresso della Fiom di Venezia, ritiene che le politiche repressive del Governo nei confronti dei migranti, la volontà esplicita di ricondurre il fenomeno migratorio, che coinvolge milioni di persone che cercano una prospettiva di vita fuggendo da condizioni drammatiche, ad questione di ordine pubblico siano risposte inumane e sbagliate.
Il DEF in discussione in questi giorni, seppur partendo dalla giusta pretesa di mettere in discussione i parametri economici europei e superare l’ austerità, contiene in particolare sui provvedimenti fiscali evidenti ingiustizie, dalla cosiddetta FLAT TAX al condono fiscale, provvedimenti questi che premiano i ricchi a danno dei lavoratori.
Il Congresso ritiene indispensabile riprendere con determinazione le iniziative d lotta per la riconquista dei diritti sottratti attraverso le controriforme a partire dalla legge Fornero, Jobs Act e buona scuola, per rimettere al centro i temi del lavoro, della giustizia sociale e contro le disuguaglianze e per la difesa di conquiste civili a partire dalla legge 194 del ‘78 .
Oggi più che mai serve che la CGIL sia autorevole, autonoma dai partiti, che metta al centro della propria iniziativa la contrattazione.In questo senso l'azione sindacale della Fiom è stata un importante contributo oltre che per Confederazione anche per tutto il mondo del lavoro.
Il Congresso valuta positivamente e apprezza la proposta dopo approfondita consultazione del gruppo dirigente della CGIL, avanzata dalla Segretaria Generale Susanna Camusso, di Maurizio Landini alla guida della Cgil.