STAMANE PRESIDIO DELLA FIOM CGIL DAVANTI A FINCANTIERI " Da oltre quattro mesi i lavoratori e le lavoratrici dell’ ETR non ricevono il salario!" L’ ETR appalto Fincantieri , ha chiuso l’ attività in ottobre licenziando tutti i 55 dipendenti.

Dopo il mancato pagamento delle mensilità di agosto, settembre e ottobre, ha avviato la procedura di licenziamento collettivo che si è conclusa presso l’ ufficio del Servizio Politiche attive per il Lavoro della Città Metropolitana di Venezia, con un accordo che prevedeva l’ assunzione di tutti i lavoratori presso una nuova azienda ( ETM) , subentrata all’ appalto .
La FINCANTIERI, presente a quell’incontro si è impegnata a pagare, in surroga, a tutti i lavoratori le competenze non retribuite dalla ETR, così come previsto dagli accordi aziendali. Cosa che ad oggi non è ancora avvenuta.
FINCANTIERI e la ETR si rimpallano le responsabilità, ma i lavoratori che vantano la retribuzione per la prestazione lavorativa già effettuata, ancora non hanno visto nulla!
Questa è una realtà che troppo spesso si ripete, i lavoratori degli appalti vengono trattati come merce e la loro dignità calpestata, obbligati a lavorare anche senza retribuzione alcuna con il ricatto del licenziamento e dell’espulsione dal cantiere.
FINCANTIERI onori gli impegni presi, si assuma le proprie responsabilità, corrisponda ai lavoratori ETR quanto dovuto per il lavoro già svolto.
Per quanto sopra la FIOM CGIL proclama 3 ore di sciopero da effettuarsi oggi lunedì 21 dicembre 2015 presso l’ entrata dello stabilimento.