SCIOPERO DI TUTTO IL PERSONALE DI TRENITALIA DEL VENETO iL 18 GENNAIO DALLE 09:01 ALLE 16:59 VOLANTINAGGIO davanti alla stazione dalle 7 alle 8:45 e dalle 9:10 alle 12 tra Piazza Ferretto e via Fapanni. NELLA PAGINA IL  COMUNICATO E IL VOLANTINO DI FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, UGL TRASPORTI


QUESTO IL VOLANTINO CHE VERRA' DISTRIBUITO VENERDI'
Oggi noi ferrovieri del Veneto scioperiamo.
Scioperiamo perché vogliamo mantenere il Lavoro.
Vogliamo nuove assunzioni e opportunità per chi è rimasto a casa ed aveva un contratto a tempo Determinato tramite agenzia interinale e , ad oggi, non ha alcuna certezza per il futuro.
Chiediamo che il Veneto non debba solo essere sfruttato ma che sia una risorsa anche per chi ci vive e ci lavora.
Tutte le scelte che sta facendo Trenitalia in questi anni non vanno in questo senso.
Chi ci Lavora vuole che i posti di Lavoro di Trenitalia non si riducano a scapito di altre Regioni.
Vogliamo che siano riconosciuti impegno e competenza espresse da questo territorio.
I viaggiatori che transitano nel le nostre città sono moltissimi, noi crediamo che parte del beneficio economico creato dai turisti che utilizzano il treno
vada distribuito al territorio con posti di lavoro. 
Vogliamo condividere con la cittadinanza la nostra preoccupazione occupazionale relativa al Veneto, chiediamo siate dalla nostra parte e comprendiate che eventuali disagi creati con la nostra protesta hanno
l’ambizione di essere a favore di tutti.
SCIOPERIAMO PER IL LAVORO, PER DARE UN FUTURO AI NOSTRI FIGLI, PER IL NOSTRO TERRITORIO E PER UN SERVIZIO MIGLIORE

Segreterie Regionali del Veneto Filt -Cgil, Fit -Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti


QUESTO IL COMUNICATO

L’azienda ha intrapreso una strada unilaterale.
Attività e nuove strutture non concordate, ignorate le nostre richieste di chiarimento.
Si aggira la carenza di risorse ricorrendo sempre di più a Lavoratori con contratto di somministrazione a tempo determinato perciò non dipendenti di Trenitalia a tutti gli effetti una parte del Lavoro viene effettuata da altre aziende.
L ’obiettivo delle Organizzazioni Sindacali è di mantenere livelli occupazionali e competenza nel territorio.

A bordo dei treni cominciano a viaggiare e fare attività Lavoratori che non sono dipendenti di Trenitalia.
Questa logica, a nostro avviso, apre le porte a scenari fino ad oggi impensabili.
Quanto tempo passerà prima di vedere tutte le categorie coinvolte?
Quali altre mansioni verranno effettuate attraverso agenzie interinali?
Perciò, noi chiediamo che tutti i Lavoratori interinali, fino ad oggi impegnati per Trenitalia, siano stabilizzati per evitare che ci sia un abbassamento delle tutele di tutti.
La concorrenza non deve essere fatta sul costo del Lavoro e sulla testa dei Lavoratori.
Non sappiamo che futuro avremo per Manutenzione DPLH nel Territorio e se avremo futuro, i Lavoratori di Mestre, Verona e Vicenza hanno capacità, volontà  e competenze RICONOSCIUTE
Denunciamo continue azioni unilaterali sull’utilizzazione del Personale.
Non abbiamo più un Impianto di riferimento in Veneto per gli Equipaggi DPLH (Alta Velocità e Intercity), per nessun Prodotto e continuiamo ad avere un calo di Personale di Macchina e di Bordo a scapito di altre realtà nonostante il Veneto sia un enorme ricettore di turisti e pendolari, per non parlare delle assunzioni che avvengono prevalentemente in altre Regioni. 

Vendita e Assistenza sia per DPR Veneto che per  LH, oltre a sopravvivere con gravi carenze ormai divenute ingestibili, proseguono le attività solo grazie ai Colleghi interinali che a differenza di quanto dichiara l’azienda non sono utilizzati solo per coprire “picchi” di Lavoro ma la quotidianità .
Gli Equipaggi DPR Veneto devono poter ottenere condizioni che migliorino la vita (turni migliori), la Gestione del PdM/PdB e la SOR devono essere organizzate in modo migliore per non far ricadere su Macchinisti e Capi Treno carenze organizzative senza più essere costretti a vessare il Personale.
Chiediamo chiarezza sulla Manutenzione DPR, a valle di accordi nel Veneto si rimanda il completamento dei percorsi intrapresi.