CAMBIO APPALTO ALL'AEROPORTO MARCO POLO DI VENEZIA. IMPORTANTE ACCORDO DELLA FILT CGIL Oggi 17 luglio la Filt Cgil di Venezia, ha ottenuto per i lavoratori del magazzino Gateway Ups a Tessera, in occasione del cambio appalto delle punte di diritto ragguardevoli.

Il Consorzio Vega, succeduto nell'appalto al cedente consorzio Gaia, ha firmato con la Filt un accordo in cui , oltre ad assumere tutti i lavoratori alle medesime situazioni contrattuali di prima a tempo indeterminato, senza periodo di prova, garantendo quindi il posto di lavoro, non solo ha riconfermato i diritti conquistati precedentemente come il buono pasto e la possibilità  per le coppie di fatto e quelle costituite da persone g.l.b.t.q. di usufruire degli stessi diritti contrattuali fruiti dalle coppie etero regolarmente sposate , ma è stata riconosciuta un'indennità di disagio per detti lavoratori di ben 6 euro e 30 lordi per giornata di presenza.

Risultato importante, poichè finalmente una ditta privata riconosce le problematiche di un lavoratore che si reca in Aereoporto a Venezia per svolgere il proprio dovere, come la distanza da un ristoro a prezzi popolari, la difficoltà  di parcheggiare, gli spazi dedicati alla persona praticamente inesistenti, i rumori assordanti di ogni Aereoporto, la mancata disinfestazione dalle zanzare e non ultimo in questo periodo i lavori di ampliamento dell'Aereoporto stesso.
Tutte queste conquiste orbitano nell'idea della Filt di riconoscere per una filiera lavorativa all'interno di un luogo complesso di lavoro una contrattazione allargata per portare diritti anche dove risulta più  difficile portarli come nel mondo delle cooperative dove a volte il solo fatto di avere un salario minimo di 800 euro e averli in tasca è un risultato.