Federazione Italiana Lavoratori Chimici Tessili Energia e Manifatture
Organizza e rappresenta sindacalmente i lavoratori dei settori della chimica, fibre chimiche, farmaceutica, gomma, plastica, vetro, valvole, lampade e cinescopi, ceramica, abrasivi, piastrelle e refrattari, energia (petrolio, gas, miniere), concia. Lavoratori addetti alle attività di produzione, trasporto e distribuzione di energia elettrica, del gas e del metano. Lavoratori delle attività di ricerca, di captazione, di trasporto, di distribuzione, di allontanamento, di depurazione delle acque. Lavoratori tessili, dell'abbigliamento, calzaturieri e pellettieri, dipendenti delle lavanderie, delle aziende che producono bambole e giocattoli, bottoni, spazzole e pennelli, berretti, cappelli di lana e di feltro, pelo per cappello, settore della paglia, ombrelli e manici per ombrelli, maglie e calze, penne e matite, reti da pesca, freni e frizioni.

I lavoratori e le lavoratrici dell'azienda farmaceutica Monico Spa di Mestre hanno inviato alla Camera del Lavoro di Venezia 25 buoni pasto per il valore di 250 euro da destinare alle popolazioni colpite dal tornado in Riviera del Brenta. I ticket sono stati raccolti in forma anonima nei giorni scorsi dalla Rsu aziendale.

La rabbia dei lavoratori del petrolchimico di Marghera, dopo la morte di un collega dipendente di una ditta in appalto, morto dilaniato da un getto d'acqua ad alta pressione il 21 luglio. Lo sciopero e il blocco della portineria 9, con il traffico in tilt dalle 7 del mattino. La condanna degli appalti al ribasso e la richiesta di chiarezza e condizioni di sicurezza, uguali per tutti gli operatori, diretti e indiretti all'interno del sito.

Clicca qui per vedere il video

Oggi 21 luglio 2015, il mondo del lavoro esprime una profonda amarezza e rabbia dopo l’ennesimo infortunio mortale accorso ad un lavoratore in appalto del Petrolchimico di Porto Marghera. Un lavoratore di 53 anni che all’improvviso svolgendo il proprio lavoro perde la vita.

Incidente sul lavoro stamane al Petrolchimico di Marghera. Il lavoratore era di origine albanese e ha perso la vita a causa della pressione di una pompa idraulica a cento atmosfere. Immediato l'intervento di ambulanza e automedica arrivate poco dopo che i primi soccorsi del responsabile sanitario dello stabilimento allarmato dai colleghi del'operaio.

Illustrissimo Presidente del Veneto, finalmente sono passate le elezioni e spero si siano quanto meno stabilizzate l’idea e la volontà reale di lottare per una Regione forte, dove il lavoro è al centro di qualsiasi interesse.

CHIMICA VERDE? UN BLUFF DI ENI E VERSIALIS. LA NOTA DELLA FILCTEM CGIL DI VENEZIA Da tempo stavamo aspettando una riunione dove si delineasse un progetto industriale complessivo della chimica italiana. Come categoria, abbiamo sollecitato più volte affinché si potesse verificare anche lo stato di avanzamento sul progetto di chimica verde per Porto Marghera.

PANSAC INTERNATIONAL- L'INCONTRO AL MINISTERO DEL LAVORO FINISCE NEL PEGGIORE DEI MODI. NIENTE AMMORTIZZATORI SOCIALI E LICENZIAMENTO PER 200 DIPENDENTI. Oggi 29 maggio 2015 si sono incontrati, presso il Ministero del Lavoro, la Pansac International con le segreterie nazionali e territoriali per espletare la procedura di messa in mobilità dei lavoratori della Pansac

A fronte della grave situazione che si è venuta a creare all’interno dell’azienda  Murano Luxury Glass, ex Formia International e a fronte del non rispetto di un’ordinanza del Tribunale di Venezia per il reintegro dei dipendenti ingiustamente licenziati, i lavoratori dopo essersi riuniti in assemblea hanno deciso di presidiare la fabbrica per portare il problema ai massimi livelli sia istituzionali che nei confronti dell'opinione pubblica

A fronte di una situazione occupazionale e di una logica  IMPREINDUSTRIALE  che sta mettendo a rischio il futuro del distretto, la FILCTEM CGIL di Venezia crede opportuno incontrare tutti i lavoratori sia del settore artigianato sia del settore industriale per un confronto aperto e approfondito su quali strategie future adottare.LUNEDI' 25 MAGGIO 2015 DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00 SALA BRIATI A MURANO

Quanto sta avvenendo a Murano in queste settimane non ha precedenti, quattordici lavoratori ex Formia sono stati esclusi per vizi procedurali dall’affitto di ramo d’azienda fatto dall’allora Formia a favore della Murano Luxury, trovandosi licenziati e senza nessun sostegno.

LABORATORI CINESI MANIFATTURA- In riviera del Brenta 70% di illegalità. Chiuse otto sedi produttive. Cgil Venezia "Le nostre denunce sono andate a buon fine"  La Guardia di Finanza di Venezia continua nella sua operazione di controllo dei laboratori cinesi che rappresentano una filiera produttiva parallela e concorrente alla raffinata produzione calzaturiera della Riviera del Brenta.

A breve saranno rinnovati i contratti generici per la manutenzione degli impianti nella ex Raffineria e alla Versalis, due aziende del gruppo ENI. I contratti di appalto avvengono al massimo ribasso con il rischio che aziende storiche del territorio siano espulse e i lavoratori degli appalti licenziati