I segretari di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso,  Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo, insieme ai segretari generali di Filctem, Femca, Uiltec, Miceli, Colombini, Pirani hanno scritto una lettera al presidente del Consiglio Matteo Renzi. Nel testo, i sindacati chiedono un urgente incontro, perché sono  fortemente preoccupati per le possibili conseguenze delle scelte di Eni - tutte rivolte ai mercati internazionali - che rischiano di far venire meno il ruolo industriale del "cane a sei zampe". Questo è stato sempre uno degli assi portanti del sitema industriale italiano  e ha sempre avuto un  ruolo sociale indiscusso  in importanti aree del Paese

 Per i sindacati questa prospettiva è inaccettabile: per questo hanno chiesto l'incontro al Presidente del Consiglio per poter esprimere queste preoccupazioni e mettere in evidenza le ragioni che stanno portando in queste settimane la categoria ad iniziative di sciopero e manifestazioni, non ultima quella programmata per sabato 5 dicembre a Roma.