MUSEI CIVICI VENEZIA - Grande risultato dello sciopero proclamato per oggi 29 luglio. Si replica domani 30 luglio.  Solamente alcune sale di Palazzo Ducale a Venezia sono rimaste aperte al pubblico. L'ottanta per cento del personale in carico alle cooperative che operano per i Musei Civici Veneziani ha aderito allo sciopero indetto dalle sigle sindacali di categoria che rivendicano la chiarezza sulla continuità contrattuale

 Si profila infatti un cambio di appalto senza che emergano concrete garanzie per i lavoratori. Questo in contraddizione con i 17 anni durante i quali, a fronte di cambi di appalto, i sindacati hanno negoziato sempre dei pre-accordi per salvaguardare occupazione e livelli salariali per i lavoratori che - ad oggi - sono circa 450. "Non capiamo perché sia stata revocata la disponibilità ad aprire  un tavolo di confronto- afferma Renato Giacchi, segretario della Ficams-Cgil di Venezia - Chiediamo al primo cittadino di rispondere alle preoccupazioni dei lavoratori riconvocando al più presto il confronto con i lavoratori e prendendo finalmente dei provvedimenti concreti per la risoluzione di questa vertenza"