Stampa

Cgil condanna aggressione fascista ad Arturo Scotto. Basta sottovalutazioni e ambiguità della politica. Lo dicono Christian Ferrari, Segretario generale CGIL Veneto, e Ugo Agiollo, Segretario generale CGIL Venezia

 Nella pagina la loro dichiarazione: “La vigliacca aggressione di stampo fascista ai danni del coordinatore nazionale di Articolo 1, Arturo Scotto, a Venezia è l'ennesimo episodio di intolleranza e di violenza che si verifica nella nostra regione,

oltre che nel resto del Paese. La recrudescenza di questo genere di azioni criminose (contro i migranti, contro gli omosessuali, contro chi si batte per i valori di tolleranza e di solidarietà) si inserisce in un contesto in cui la politica, una parte della politica, non solo ha abbassato la guardia sull'antifascismo, ma ha strizzato l'occhio ad ambienti dell'estrema destra i cui esponenti si sentono legittimati ad alzare la testa e ad agire. La Cgil del Veneto e di Venezia condannano senza se e senza ma quanto accaduto ed esprimono tutta la solidarietà ad Arturo Scotto. Ci auguriamo che i responsabili siano quanto prima identificati e perseguiti con il massimo rigore, ma soprattutto che anche questa vicenda spinga tutte le forze politiche a fare argine contro ogni deriva violenta e razzista. Come sindacato faremo come sempre e fino in fondo la nostra parte.”