In riferimento all’articolo del Gazzettino del 22 agosto i Segretari di Cgil Enrico Piron e di Cisl Paolo Bizzotto intendono precisare che già da tempo è stato avviato con il Comune di Venezia il percorso per sanare la irregolarità della portineria e della sala Guido Rossa in via ca’ Marcello 10

La risistemazione urbanistica di tutta l’area limitrofa alla Stazione ha sicuramente accelerato l’iter e quindi ha portato a questa richiesta di demolizione da parte del Comune. In quest’ottica questo atto è sicuramente  coerente e legittimo.

E’ importante segnalare che Cgil e Cisl sono sempre state a disposizione dell’Amministrazione per agevolare il percorso e specialmente per capire quali siano le reciproche competenze in modo da far emergere ogni criticità sui progetti degli anni passati e per le eventuali destinazioni future.

Per questo Cgil e Cisl chiedono gli atti utili a definire la questione. Alla luce dei di questi provvedimenti si potrà instaurare un iter chiaro e condiviso.

Bisogna ricordare che una richiesta di sanatoria era stata avanzata già negli anni 2000, in vista della ristrutturazione della sede sindacale ultimata nel 2005. A sede storica del Sindacato Veneziano fu inaugurata nel 1975 e finanziata dal contributo dei lavoratori. A quel periodo risale la costruzione delle sale . Il condono poi si è arenato.

ENRICO PIRON, segretario generale Cgil, Camera del Lavoro Metropolitana Venezia

PAOLO BIZZOTO, segretario generale Cisl, Unione Sindacale Territoriale Venezia