Due lavoratori sono stati ricoverati in gravi condizioni a causa dell’incendio scoppiato alla 3V Sigma di Porto Marghera nella mattinata di oggi, 15 maggio. A loro e alle loro famiglie, innanzitutto, va il pensiero di Cgil Cisl e Uil di Venezia.

Come Cgil e Spi – dichiarano Daniele Giordano, Segretario della Cgil CdLM Veneziana e Daniele Tronco, Segretario Generale dello SPI metropolitano di Venezia – in queste settimane abbiamo raccolto numerosissime segnalazioni in merito agli aumenti dei canoni o al rischio di sfratto dopo la recente riforma delle Ater delle case del Comune riteniamo non più rinviabile e urgente una forte modifica della legge regionale.

Per queste ragioni abbiamo indetto queste prime 4 assemblee territoriali che si terranno:

lunedì 23 settembre alle 14.30 presso la Scoletta dei Calegheri di Venezia;
lunedì 23 settembre alle 17.30 a Mira presso il centro Civico di Borbiago;
martedì 24 settembre alle ore 17 a Cavarzere presso Palazzo Danielato;
giovedì 26 settembre alle 17.30 presso la sala Consiliare della Municipalità di Marghera.

Da lunedì 3 giugno 2019 saremo a disposizione per la compilazione della domanda di Assegni per il Nucleo Familiare.

Oltre alle normali aperture del Patronato INCA, che potete consultare qui , sono aperti straordinariamente degli sportelli dedicati esclusivamente alla compilazione A.N.F. (Assegni per il Nucleo Familiare).

MESTRE Via Ca' Marcello 10 - Lunedì dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

MIRANO Via Porara 99/B - Lunedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e Giovedì dalle ore 14.30 alle ore 18.00

VENEZIA Fondamenta del Gaffaro - D.D. 3536 - Martedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

 

Roma, 11 giugno – “Non possiamo tollerare questa situazione: i diritti umani universali, salvaguardati dal diritto internazionale e dal diritto marittimo, oltre che naturalmente dalla nostra Costituzione, sono calpestati sotto i colpi di una presa di posizione che deve indignarci tutti. La Cgil in queste ore, attraverso i lavoratori dei porti di tutta Italia e i lavoratori marittimi, sta facendo sentire la propria voce, affermando e ribadendo i principi fondamentali del diritto, che mette prima di tutto al centro la condizione delle persone”. È quanto dichiara il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra sul caso della nave Aquarius in seguito alla chiusura dei porti decisa dal ministro Salvini.

E' partita il 7 febbraio 2018 alle ore 10.00 la call di Invitalia per raccogliere le manifestazioni di interesse a investire nell’area di crisi industriale complessa del territorio del Comune di Venezia.
La call ha una finalità conoscitiva e non dà luogo a titoli di preferenza o diritti: rientra nelle azioni del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale dell’area. L’obiettivo è identificare i fabbisogni di sviluppo dell’area e mettere in campo gli strumenti agevolativi più adatti.
L’area di crisi industriale complessa coincide con l’intero territorio del Comune di Venezia.
Le manifestazioni di interesse devono pervenire entro le 12.00 del 7 marzo 2018 mediante la compilazione e l’invio a Invitalia dell’apposita scheda.

Per approfondire e rispondere alla call
http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/rilanciamo-le-aree-di-crisi-industriale/venezia.html

MANIFESTAZIONE NAZIONALE: SIAMO A TORINO 

  VIENI CON NOI! 

PRENOTA IL TUO POSTO IN PULLMAN CHIAMANDO LA CGIL DI VENEZIA 0415491366 

LEGGI L'INTERVENTO DI ENRICO PIRON

(SEGR. GEN. CAMERA DEL LAVORO)

Come richiesto i giorni scorsi unitariamente da Cgil Cisl e Uil di Venezia si è svolto ieri l'incontro con il Prefetto per affrontare il tema di una gestione coordinata e strutturale circa l'accoglienza e l'integrazione dei richiedenti protezione internazionale, anche alla luce delle recenti vicende che stanno accadendo nel nostro territorio in relazione al centro di accoglienza di Cona. In allegato il comunicato congiunto delle segreterie confederali e della prefettura.

Leggi il comunicato

Avevamo già denunciato la situazione intollerabile del centro accoglienza di Cona e il susseguirsi degli eventi di questi giorni non fanno che aumentare la preoccupazione per una situazione che richiede un cambio di passo nella gestione.

Abbiamo appreso con estremo favore la notizia che il territorio veneziano è stato finalmente riconosciuto quale area di crisi industriale complessa e che allo stesso
verranno assegnati i benefici che la legislazione prevede in materia di ammortizzatori sociali e di potenziali modalità attrattive per investimenti.

Inaugurato nella Sala Sindacale  al pianterreno del multi -parking Marco Polo un recapito settimanale aperto a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori che operano nell’Aeroporto stesso a prescindere dal contratto applicato.