Una mattinata nella Palestra di Portogruaro. La Cgil incontra i giovani migranti ospiti della Città del Lemene Silvana Fanelli, segretaria confederale della Camera del Lavoro Metropolitana di Venezia e Elisa Giolo, responsabile dell’Ufficio Immigrati della Cgil di Venezia, insieme a Babacar Diop dell’associazione Sunugal hanno incontrato i ragazzi migranti ospitati nella palestra della scuola Luzzato a Portogruaro.

"Siamo orgogliosi- ha detto Fanelli - che la Cgil con le sue strutture collabori in modo convinto e forte per garantire un'accoglienza dignitosa a queste persone che se ne vanno da situazioni di estrema povertà se non da scenari di guerra". "Questi ragazzi- insiste Fanelli - arrivano qui da noi perchè nei paesi da cui fuggono sono senza speranza. Non hanno alcuna aspettativa se non quella di trovare un posto dove vivere dignitosamente nel rispetto reciproco delle diversità. E le iniziative di solidarietà che i compagni della Cgil e i volontari di questo territorio hanno messo in campo, aprono un nuovo orizzonte per queste persone".

“L’immigrazione è da decenni un fenomeno inarrestabile e non può più essere trattato come una continua emergenza” commentano Elisa Giolo dell’Ufficio Immigrati della Cgil di Venezia e Babacar Diop dell’associazione Sunugal. “In assenza di vie legali d’ingresso alla fortezza Europa, i barconi rimangono l’unica via percorribile per chi fugge da guerra, miseria e condizioni degradanti. E anche questi ragazzi hanno rischiato la vita in mare per questo: la possibilità di un soggiorno legale in un paese dove trovare condizioni di vita dignitose.”