LA CGIL APRE CONTEMPORANEAMENTE IN TUTTO IL PAESE LA CAMPAGNA REFERENDARIA #Conduesi tutta un'altra Italia. 

La Cgil di Venezia ritiene che quanto previsto dalla delibera comunale dello scorso settembre, che interviene sulla struttura organizzativa del Centro Donna, vada rivisto da parte della Giunta Comunale. La storia e il valore, riconosciuto anche a livello nazionale, dell'esperienza del Centro Donna del Comune di Venezia fa emergere la necessità da parte della Giunta della specificità e originalità di questo Servizio e quindi l'esigenza di mantenimento della sua unitarietà (centro donna, centro antiviolenza, osservatorio donna e centro multiculturale) sotto un'unica direzione.

IL COMUNICATO STAMPA DELLA RSU EQUITALIA DI VENEZIA Le dichiarazione del Capo del Governo in merito alla “chiusura”di Equitalia sono demagogiche: Equitalia potrà anche cambiare nome e inquadramento nella pubblica amministrazione, ma come “funzione” continuerà ad operare quale indispensabile soggetto che riscuote tasse e imposte non pagate. Quindi nella realtà non si chiude niente.

La Cgil di Venezia organizza giovedì 29 alle ore 16 la presentazione del libro slegalo , testo curato da Anna Poma, che raccoglie le interviste di Alice Banfi, Giovanna del Giudice, Pieraldo Rovatti.

di Enrico Piron, segretario generale
Sarebbe stata l'ennesima beffa per la nostra Regione se le Università del Veneto non fossero state inserite nel piano strategico Italia 4.0 presentato nei giorni scorsi dal Governo. Per fortuna i quattro Atenei sono riusciti a fare breccia con un piano comune che vede come capofila Padova e l'incubatore al Vega di Marghera.

La nota di Cgil Cisl Uil di Venezia sull'incontro odierno con il Sindaco Luigi Brugnaro
I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Venezia Enrico Piron, Paolo Bizzotto e Gerardo Colamarco si sono incontrati stamane con il Sindaco Metropolitano e di Venezia Luigi Brugnaro.

“L'occupazione cresce e si riduce la disoccupazione, il Pil aumenta, gli investimenti pubblici e privati ripartono. Non c’è nulla di chimerico, lo scenario descritto è realizzabile”. Come? A illustrarlo è la Cgil nel corso di un'iniziativa promossa  martedì 13 settembre nella sede nazionale della confederazione, in corso d'Italia 25, nell’ambito della quale verrà presentato un Piano straordinario per l'occupazione giovanile e femminile.  

 Due giorni di sciopero, venerdì 9 e sabato 10 settembre dei giornalisti del Gazzettino. La protesta arriva dopo l’annuncio da parte dell’azienda di non voler assumere, disattendendo gli accordi siglati anche in sede ministeriale nell’ambito dello stato di crisi biennale aperto il 15 gennaio 2015.

L’editore cede due testate: sciopero al Gruppo Finegil-Espresso giovedì 8 e venerdì 9 settembre non saranno in edicola. Nel Veneto: Il Mattino di Padova, La Nuova di Venezia, La Tribuna di Treviso e Il Corriere delle Alpi

Cgil, Cisl e  Uil esprimono il proprio stupore di fronte  alla notizia che la Regione Veneto ha deciso di deliberare l'uscita dalla  Marghera Eco Industries (MEI), società chiamata a gestire le aree della Syndial - di proprietà Eni - sia per le bonifiche sia per la promozione di nuovi insediamenti industriali.

L'ENNESIMO SCHIAFFO AL SINDACATO CONFEDERALE: I LAVORATORI NON CONTANO. Per il Centenario di Porto Marghera nel comitato scientifico non ci sono i rappresentanti dei lavoratori. Per ora, visto che il ministro Dario Franceschini ha aggiustato il tiro con in un'intervista all'Ansa - probabilmente in seguito ad un tweet inviato dalla nostra Camera del Lavoro ieri 21.7  https://twitter.com/hashtag/PORTOMARGHERA?src=hash