Il confine che separa la giovinezza dalla maturità è l’assunzione di responsabilità sulle scelte intraprese di ognuno di noi. Questo non è banalmente solo un imperativo di legge con il raggiungimento della maggior età, ma è un elemento qualificante del rapporto con gli altri e nel giudizio che gli altri assegnano alle nostre scelte, basato soprattutto su criteri di coerenza che ognuno mette in campo

Le segreterie territoriali di CGIL FILCAMS E UILTRASPORTI, denunciano quanto sta succedendo nella gara d'appalto dei Musei Civici di Venezia, per l'affidamento dei servizi, di  guardiania, pulizie, ristorazione e book shop. La giunta Brugnaro, si rifiuta di inserire la clausola sociale a salvaguardia dei 450 lavoratori occupati

Siglato l'accordo quadro tra Istituto e Centri di assistenza fiscale. Sospeso l'annullamento del servizio Isee, che prosegue normalmente in tutta Italia, verso l'intera cittadinanza

LA CGIL ANCORA IN PIAZZA - Grande manifestazione nazionale a Roma in piazza Don Bosco. Significativa presenza della Camera del Lavoro di Venezia. Dopo il superamento dei referendum la Cgil prosegue con forza la sua battaglia: "Oggi si fa festa perché abbiamo riportato il lavoro al centro. E andiamo avanti fino alla Carta dei diritti universali del lavoro"

Dal prossimo 15 maggio i CAF saranno costretti a sospendere il servizio ISEE a tempo interminato, in attesa di avere risposte concrete dall’INPS e dal Ministero del Lavoro sul rinnovo della convenzione scaduta lo scorso 31 dicembre 2016. Una decisione assunta all’unanimità dai responsabili dei CAF riuniti in assemblea: tutti i soci della Consulta Nazionale dei CAF – da quelli sindacali a quelli delle associazioni imprenditoriali, dalle associazioni cattoliche a quelli professionali – hanno assunto una decisione condivisa e creato un fronte amplissimo.

Tutto pronto per la prima giornata on-line dei Centri di assistenza fiscale, coinvolti 10 mila uffici e 20 mila dipendenti. Prevista una diretta streaming, attraverso il nuovo portale della Consulta nazionale, per favorire l'incontro tra operatori e utenti

Abbiamo fatto uno sforzo straordinario nei mesi scorsi per raccogliere le firme in promozione dei nostri referendum. Abbiamo avuto un primo successo con la trasformazione in legge dei decreti su Voucher e Appalti confermata dalla Cassazione. Ma abbiamo anche raccolto le firme per la Carta Universale dei Diritti del lavoro. Che è stato il fulcro di tutta la nostra iniziativa. Il che significa riportare il lavoro al centro della asfittica discussione politica italiana

MESTRE- “Il lavoro che manca il lavoro perduto”. Dalle 9.30 in Piazza Ferretto i gazebo della tutela individuale. Alle 10 tavola rotonda al Centro Culturale Laurentianum “VENEZIA METROPOLITANA E CONTRATTAZIONE SOCIALE”. Alle 11 CORO VOCI DAL MONDO

MIRA-  Piazza 9 Martiri 9.30 con Franco Baldan, segretario lega Spi Cgil Mira; Angiola Tiboni, segretario generale Spi Cgil Metropolitano Venezia; Alvise Maniero, Sindaco di Mira. In piazza conclude ENRICO PIRON segretario generale della Camera del Lavoro Metropolitana di Venezia.  La festa  continua in piazza con il concerto dei Fiori de Suca  e  poi col “pranzo della legalità” al campo sportivo di via Oberdan

SCORZE’ - Con i lavoratori della Ilnor, fabbrica metallurgica  in lotta per mantenere la produzione e i posti di lavoro nella sede di Gardigiano. Si parte dalla fabbrica alle 9.30 in via Moglianese e si arriva in piazza a Gardigiano dove parleranno Silvana Fanelli, segretaria confederale Cgil Venezia. Per la Fiom-Cgil Luca Trevisan, segr. gen.  Veneto; Antonio Silvestri  e  Giuseppe Minto Fiom-Cgil Venezia. Interviene il sindaco di Scorzè Mestriner. A seguire pranzo sociale a sostegno delle lotte dei lavoratori

Il Senato abolisce i buoni lavoro e ripristina la responsabilità solidale del committente con 140 sì, 49 no e 31 astenuti. Una grande vittoria per il mondo del lavoro e la Cgil. Camusso: giornata importante, la campagna prosegue con la Carta dei diritti

 La Camera dei Deputati  ha ratificato il decreto legge  sull'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio e per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti, con 232 sì, 52 no e 68 astenuti