Società di servizi fiscali cerca candidati interessati alla partecipazione ad un percorso formativo GRATUITO, finalizzato ad un’eventuale assunzione a tempo determinato per la mansione di operatore fiscale, previa selezione finale

 

Inviare curriculum via e-mail a:

ricerca.personale[at]caafcgilvenezia.it

SIGLATO UN IMPORTANTE ACCORDO TRA SINDACATI E CONFINDUSTRIA SUL RILANCIO E LO SVILUPPO DELLA CITTA' METROPOLITANA

L'intesa siglata tra Cgil, Cisl e Uil Metropolitane di Venezia con Confindustria di Venezia e Rovigo, segna una accelerazione importante per il territorio dell'Area Metropolitana di Venezia. Si parla di un accordo quadro a livello territoriale, in grado di rilanciare e sviluppare il tessuto produttivo oltre che ad attirare importanti investimenti

Prima di tutto si ribadisce - in modo inequivocabile - la vocazione industriale di Porto Marghera che fa da perno all'intero tessuto produttivo dell'area metropolitana. Un territorio esteso, espresso da eccellenze produttive, con le proprie specifiche peculiarità . Queste vanno consolidate e sviluppate in modo di fare da volano alla nascita di nuove imprenditorialità  finalizzata alla creazione di nuova occupazione stabile.

In questo senso, è importante che l'amministrazione della Città  Metropolitana gestisca al meglio la fase di "crisi complessa" e "non complessa" che sono state riconosciute dal Governo.
Importante sarà  quindi la definizione del PIANO STRATEGICO della Città  Metropolitana in cui vi sia un ruolo attivo delle parti sociali del territorio, sia in fase di compilazione sia poi, in quella di svolgimento.

Il processo di sviluppo deve partire dalla consapevolezza che si debbano creare le condizioni per attrarre investimenti, specialmente nel settore della green economy, nella ricerca, nella industria 4.0. Tutto questo anche attraverso l'avvio di una fase progettuale di contrattazione di filiera.

Propedeutico a questo è certamente l'ultimazione delle bonifiche dell'area e la creazione della zona franca.

La "Cabina di Regia Permanente" - che si è varata nell'accordo - deve essere lo strumento per raggiungere questi obbiettivi.

Nell'accordo inoltre ci sono dei passaggi fondamentali oltre alla contrattazione di filiera, anche una azione condivisa contro il massimo ribasso negli appalti
Si promuove sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Si insiste sul tenere alta l'attenzione sulla legalità . Infine si intende promuovere la contrattazione di secondo livello con premi di produttività  e welfare, per migliorare la produttività  dell'intero sistema.
Insomma si tratta di una serie di concetti che valorizzano la qualità  del lavoro e la professionalità  delle lavoratrici e dei lavoratori.

Leggi l'accordo