PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA  A MIRA - Saranno almeno 700 persone a partecipare alla grande manifestazione Antifascista, che da qualche anno contraddistingue la Cgil del Comune di Mira. Arriveranno pullman da tutto il Veneto e anche da Regioni limitrofe per ritrovarsi nel campo sportivo di Mira alle 17 per una serata all'insegna dell'affermazione dei valori della democrazia. 

Afferma Enrico Piron , segretario generale della Cgil di Venezia:  "E' uno splendido tributo  alla spontanea iniziativa  della famiglia Cervi  che  ha organizzato una Pastasciutta collettiva nella  piazza  del  Paese. Lo hanno fatto per festeggiare  la caduta del regime fascista (o meglio la destituzione di Mussolini) nei giorni successivi al 25 luglio. Ricordare questa splendida giornata è un orgoglio per la Cgil".

 Una iniziativa che potrebbe  sembrare retorica e che invece tiene alti i valori dell'antifascismo. Specialmente in questo periodo. E specialmente nel territorio veneziano - profondamente antifascista -  che è stato macchiato nei giorni scorsi da un rigurgito fascista con la follia di una concessione balneare inneggiante al dittatore che ha portato l'Italia alla fame.

Per molti  i fatti della  spiaggia fascista di Chioggia sarebbero una goliardata!!!  

NOI NON LA PENSIAMO COSì

A MIRA SI PARTE ALLE 17 con il gruppo musicale dell'Auser e le canzoni contro la guerra di Brigata Polenta.

 A seguire gli interventi di

ENRICO PIRON , segretario generale della Cgil di Venezia;

PAOLO PAPOTTI, segretario nazionale ANPI;

ANGIOLA TIBONI, segretaria generale Spi Metropolitano Venezia 

DANILO TOCCANE, segretario Spi Veneto;

 ELENA DI GREGORIO, segretaria generale Spi Veneto. 

Prima della pastasciutta verrà proiettato il documentario di Marco Rossiti " CARNIA 1944 UN'ESTATE DI LIBERTA'"