Più di  un centinaio di studenti e di cittadini - insieme alle organizzazioni studentesche vicine alla Cgil - Rete degli Studenti Medi del Veneto, Studenti Per - Udu Padova, Unione degli Universitari Venezia, Studenti Per - Accademia di Belle Arti Verona e Unione degli Universitari Verona, oggi 28 agosto, alle ore 14:30, in Calle Larga 22 Marzo a Venezia, di fronte alla sede del Consiglio Regionale del Veneto, si sono rasati a zero i capelli per protestare contro il progetto di legge statale n.37, con il quale diversi consiglieri regionali di maggioranza propongono il ripristino dell’obbligo per il servizio militare o civile per tutti i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 28 anni, per 8 mesi.

ANCORA UN INCIDENTE MORTALE SUL LAVORO: serve un cambio culturale, la tutela delle persone non è un costo!!!
Ancora un incidente mortale sul lavoro, è il secondo in provincia di Venezia dall’inizio dell’anno

Cosa significa immedesimarsi? Credo, innanzitutto calarsi nei panni di qualcun altro. Partecipare, non solo formalmente, ma emotivamente, a quello che capita al di fuori di noi, facendolo proprio, vivendolo. E’ certo il modo migliore per comprendere le ragioni e per renderle un patrimonio personale.

La Cgil Metropolitana di Venezia, insieme all’Inca-Cgil, saranno nella mattinata di sabato 24 marzo in piazza Mercato a Marghera dalle 9 alle 12 per fornire ai cittadini una ricognizione sui diritti, sulle posizioni contributive e sulle tutele individuali.

E’ stato piuttosto inquietante e umiliante vedere i peluche dei bambini e i loro giocattoli buttati fuori su  campo san Giacomo dall’Orio. Lo   sgombero del “Teatro dell’Anatomia” ha segnato una delle pagine più emblematiche della nostra Città d’Acqua.  La Vida è stata - per  decenni- uno dei centri di ritrovo e uno dei punti di riferimento della Città. Un Centro Culturale nel quale avevano la loro sede importanti associazioni del Centro Storico. Non a caso i cittadini di campo san Giacomo si sono subito opposti al blitz  fatto dalle forze dell’ordine

IN QUESTA INCERTEZZA POLITICA DOBBIAMO TENERE LA BARRA DRITTA. La nota di Enrico Piron segretario generale della Cgil di Venezia 

 In migliaia al corteo di Roma. Conclusione in piazza del Popolo con letture, musica e interventi. Camusso: "È importante cogliere il nesso anche con il no al razzismo, per dare una risposta diversa da paura e guerre tra poveri"

Stiamo raccogliendo le adesioni per la partecipazione alla manifestazione nazionale “Mai più fascismi – mai più razzismi” di sabato 24 febbraio a Roma. La partenza dei bus è  sabato mattina tra le 05.00 e le 05.30 dalla nostra sede di Via Ca’ Marcello 10 a Mestre. Il rientro è previsto per le ore 01.00. Le adesioni vanno comunicate a Michela (ufficio Segreteria CdLM Venezia 0415491318 ) entro domani 22 febbraio

#MAI PIU’ FASCISMI -  Sospesa la manifestazione nazionale a Macerata ma continuano i presìdi.  Continuano i volantinaggi e la raccolta di firme in più punti antifascisti della Città Metropolitana. Nella pagina gli appuntamenti del fine settimana  

CONTINUANO GLI SFREGI A VENEZIA, CITTA’ ANTIFASCISTA. NO ALLA MANIFESTAZIONE DI FORZA NUOVA. LA NOTA DELLA CGIL DI VENEZIA
E’ inaccettabile il clima che si sta creando in una città Antifascista come Venezia. Una serie di sfregi alla Città e alla sua Storia - che in questi giorni è stata ricordata - con le Giornate della Memoria.

Si è aperta con un minuto di silenzio per commemorare le vittime della recente strage sul lavoro di Milano l'Assemblea nazionale unitaria sulla salute e sicurezza sul lavoro di Cgil, Cisl e Uil. L'appuntamento di Marghera (Venezia) ha segnato la conclusione di un percorso avviato lo scorso ottobre dalle tre confederazioni, con il sindacato impegnato in una serie di iniziative lungo tutta la penisola. Nel corso dell'assemblea  è stato approvato il documento finale programmatico, sintesi di quelli regionali, nel quale viene delineata la strategia di prevenzione che Cgil, Cisl e Uil intendono realizzare